. .
Deutsch
Deutschland
Suchtools
Anmelden

Anmelden mit Facebook:

Registrieren
Passwort vergessen?


Such-Historie
Merkliste
Links zu eurobuch.com

Dieses Buch teilen auf…
..?
Buchtipps
Aktuelles
Tipp von eurobuch.com
FILTER
- 0 Ergebnisse
Kleinster Preis: 5.00 EUR, größter Preis: 5.17 EUR, Mittelwert: 5.04 EUR
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura.
Vergriffenes Buch, derzeit bei uns nicht verfügbar.
(*)

Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura. - Taschenbuch

2009, ISBN: 8860553415

ID: 16816034830

[EAN: 9788860553416], [SC: 29.78], [PU: Alinea Editrice], ALINEA EDITRICE FIRENZE TONY FRETTON LINGUAGGIO MATERIA PERCEZIONE DELL ARCHITETTURA, A cura di Mauro Vincenti. Firenze, 2009; br., pp. 88, ill. b/n col., cm 17x24. (Cataloghi). La figura di Tony Fretton rappresenta una delle espressioni più significative della cultura architettonica contemporanea. Il suo lavoro, che si sviluppa mediante la pratica professionale nello studio di Londra, dove è affiancato da Jim McKinney, l'insegnamento presso la TU di Delft, la frequente partecipazione al dibattito culturale mediante scritti che regolarmente appaiono sulle più importanti riviste di architettura, costituisce un contributo originale ed una testimonianza convincente della vitalità dell'architettura britannica contemporanea. Una vitalità che deriva innanzitutto dalla capacità di elaborare criticamente e di sviluppare il contributo formativo di quei Maestri - Fretton stesso cita, fra gli altri, la figura di James Gowan - che nel clima estremamente vivace degli anni Cinquanta, misero in atto in Gran Bretagna un'originale interpretazione del linguaggio architettonico moderno fondendolo con la tradizione progettuale e costruttiva dell'ingegneria civile britannica dell'Ottocento. In quel periodo, immediatamente successivo al decennio della ricostruzione post-bellica, una nuova generazione di architetti - quelli che sarebbero poi diventati i maestri e gli ispiratori di Fretton e dei suoi coetanei - operavano una revisione critica dell'istanza totalizzante ed e unificante dello Stile Internazionale; ciò avveniva, tra l'altro, fondendo l'apporto di Le Corbusier, teso all'esplorazione del potenziale plastico del cemento armato - che conduceva il Maestro svizzero a completare nel 1954 la Cappella di Notre- Dame-du-Haut, a Ronchamp - con quello di Mies van der Rohe, orientato alla radicale semplificazione linguistica attraverso la realizzazione di nitide strutture in acciaio e vetro, come la Crown Hall dell'IIT a Chicago e del Seagram Building a New York, che venivano realizzati nello stesso periodo. L'originale sintesi tra esaltazione della funzione espressiva dei materiali costruttivi e degli elementi tecnici e rigore formale ed onestà tecnologica ha costituito quindi il terreno nel quale ha acquisito riconoscibilità, in quegli anni, una poetica architettonica specificamente britannica che ha naturalmente influenzato le generazioni successive. Ma oltre a ciò, la ricchezza e la vivacità della cultura architettonica contemporanea nel Regno Unito deriva anche dall'attitudine colta e sensibile di una generazione di architetti britannici, coetanei pressappoco di Fretton, come David Chipperfield, e i più giovani John Sergison, Stephen Bates, Adam Caruso, Peter St John, nel costruire un percorso culturale in cui pratica dell'architettura e la riflessione teorica sul progetto sono costantemente aperte e permeabili nei confronti dei diversi linguaggi dell'arte e sono in una condizione di vigile lettura ed interpretazione dei diversi aspetti della società contemporanea e delle sue dinamiche.

gebrauchtes bzw. antiquarisches Buch ZVAB.com
Libro Co. Italia Srl, San Casciano Val di Pesa, FI, Italy [458683] [Rating: 5 (of 5)]
Versandkosten: EUR 29.78
Details...
(*) Derzeit vergriffen bedeutet, dass dieser Titel momentan auf keiner der angeschlossenen Plattform verfügbar ist.
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura.
Vergriffenes Buch, derzeit bei uns nicht verfügbar.
(*)
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura. - Taschenbuch

2009, ISBN: 8860553415

ID: 16816034830

[EAN: 9788860553416], [SC: 15.87], [PU: Alinea Editrice], ALINEA EDITRICE FIRENZE TONY FRETTON LINGUAGGIO MATERIA PERCEZIONE DELL ARCHITETTURA, A cura di Mauro Vincenti. Firenze, 2009; br., pp. 88, ill. b/n col., cm 17x24. (Cataloghi). La figura di Tony Fretton rappresenta una delle espressioni più significative della cultura architettonica contemporanea. Il suo lavoro, che si sviluppa mediante la pratica professionale nello studio di Londra, dove è affiancato da Jim McKinney, l'insegnamento presso la TU di Delft, la frequente partecipazione al dibattito culturale mediante scritti che regolarmente appaiono sulle più importanti riviste di architettura, costituisce un contributo originale ed una testimonianza convincente della vitalità dell'architettura britannica contemporanea. Una vitalità che deriva innanzitutto dalla capacità di elaborare criticamente e di sviluppare il contributo formativo di quei Maestri - Fretton stesso cita, fra gli altri, la figura di James Gowan - che nel clima estremamente vivace degli anni Cinquanta, misero in atto in Gran Bretagna un'originale interpretazione del linguaggio architettonico moderno fondendolo con la tradizione progettuale e costruttiva dell'ingegneria civile britannica dell'Ottocento. In quel periodo, immediatamente successivo al decennio della ricostruzione post-bellica, una nuova generazione di architetti - quelli che sarebbero poi diventati i maestri e gli ispiratori di Fretton e dei suoi coetanei - operavano una revisione critica dell'istanza totalizzante ed e unificante dello Stile Internazionale; ciò avveniva, tra l'altro, fondendo l'apporto di Le Corbusier, teso all'esplorazione del potenziale plastico del cemento armato - che conduceva il Maestro svizzero a completare nel 1954 la Cappella di Notre- Dame-du-Haut, a Ronchamp - con quello di Mies van der Rohe, orientato alla radicale semplificazione linguistica attraverso la realizzazione di nitide strutture in acciaio e vetro, come la Crown Hall dell'IIT a Chicago e del Seagram Building a New York, che venivano realizzati nello stesso periodo. L'originale sintesi tra esaltazione della funzione espressiva dei materiali costruttivi e degli elementi tecnici e rigore formale ed onestà tecnologica ha costituito quindi il terreno nel quale ha acquisito riconoscibilità, in quegli anni, una poetica architettonica specificamente britannica che ha naturalmente influenzato le generazioni successive. Ma oltre a ciò, la ricchezza e la vivacità della cultura architettonica contemporanea nel Regno Unito deriva anche dall'attitudine colta e sensibile di una generazione di architetti britannici, coetanei pressappoco di Fretton, come David Chipperfield, e i più giovani John Sergison, Stephen Bates, Adam Caruso, Peter St John, nel costruire un percorso culturale in cui pratica dell'architettura e la riflessione teorica sul progetto sono costantemente aperte e permeabili nei confronti dei diversi linguaggi dell'arte e sono in una condizione di vigile lettura ed interpretazione dei diversi aspetti della società contemporanea e delle sue dinamiche.

gebrauchtes bzw. antiquarisches Buch ZVAB.com
Libro Co. Italia Srl, San Casciano Val di Pesa, FI, Italy [458683] [qualificação: 5 (de 5)]
Versandkosten: EUR 15.87
Details...
(*) Derzeit vergriffen bedeutet, dass dieser Titel momentan auf keiner der angeschlossenen Plattform verfügbar ist.
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura.
Vergriffenes Buch, derzeit bei uns nicht verfügbar.
(*)
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura. - Taschenbuch

2009

ISBN: 8860553415

ID: 16816034830

[EAN: 9788860553416], [SC: 30.11], [PU: Alinea Editrice], ALINEA EDITRICE FIRENZE TONY FRETTON LINGUAGGIO MATERIA PERCEZIONE DELL ARCHITETTURA, A cura di Mauro Vincenti. Firenze, 2009; br., pp. 88, ill. b/n col., cm 17x24. (Cataloghi). La figura di Tony Fretton rappresenta una delle espressioni più significative della cultura architettonica contemporanea. Il suo lavoro, che si sviluppa mediante la pratica professionale nello studio di Londra, dove è affiancato da Jim McKinney, l'insegnamento presso la TU di Delft, la frequente partecipazione al dibattito culturale mediante scritti che regolarmente appaiono sulle più importanti riviste di architettura, costituisce un contributo originale ed una testimonianza convincente della vitalità dell'architettura britannica contemporanea. Una vitalità che deriva innanzitutto dalla capacità di elaborare criticamente e di sviluppare il contributo formativo di quei Maestri - Fretton stesso cita, fra gli altri, la figura di James Gowan - che nel clima estremamente vivace degli anni Cinquanta, misero in atto in Gran Bretagna un'originale interpretazione del linguaggio architettonico moderno fondendolo con la tradizione progettuale e costruttiva dell'ingegneria civile britannica dell'Ottocento. In quel periodo, immediatamente successivo al decennio della ricostruzione post-bellica, una nuova generazione di architetti - quelli che sarebbero poi diventati i maestri e gli ispiratori di Fretton e dei suoi coetanei - operavano una revisione critica dell'istanza totalizzante ed e unificante dello Stile Internazionale; ciò avveniva, tra l'altro, fondendo l'apporto di Le Corbusier, teso all'esplorazione del potenziale plastico del cemento armato - che conduceva il Maestro svizzero a completare nel 1954 la Cappella di Notre- Dame-du-Haut, a Ronchamp - con quello di Mies van der Rohe, orientato alla radicale semplificazione linguistica attraverso la realizzazione di nitide strutture in acciaio e vetro, come la Crown Hall dell'IIT a Chicago e del Seagram Building a New York, che venivano realizzati nello stesso periodo. L'originale sintesi tra esaltazione della funzione espressiva dei materiali costruttivi e degli elementi tecnici e rigore formale ed onestà tecnologica ha costituito quindi il terreno nel quale ha acquisito riconoscibilità, in quegli anni, una poetica architettonica specificamente britannica che ha naturalmente influenzato le generazioni successive. Ma oltre a ciò, la ricchezza e la vivacità della cultura architettonica contemporanea nel Regno Unito deriva anche dall'attitudine colta e sensibile di una generazione di architetti britannici, coetanei pressappoco di Fretton, come David Chipperfield, e i più giovani John Sergison, Stephen Bates, Adam Caruso, Peter St John, nel costruire un percorso culturale in cui pratica dell'architettura e la riflessione teorica sul progetto sono costantemente aperte e permeabili nei confronti dei diversi linguaggi dell'arte e sono in una condizione di vigile lettura ed interpretazione dei diversi aspetti della società contemporanea e delle sue dinamiche.

gebrauchtes bzw. antiquarisches Buch ZVAB.com
Libro Co. Italia Srl, San Casciano Val di Pesa, FI, Italy [458683] [Rating: 5 (of 5)]
Versandkosten: EUR 30.11
Details...
(*) Derzeit vergriffen bedeutet, dass dieser Titel momentan auf keiner der angeschlossenen Plattform verfügbar ist.
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura.
Vergriffenes Buch, derzeit bei uns nicht verfügbar.
(*)
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura. - Taschenbuch

2009, ISBN: 8860553415

ID: 16816034830

[EAN: 9788860553416], [PU: Alinea Editrice], ALINEA EDITRICE FIRENZE TONY FRETTON LINGUAGGIO MATERIA PERCEZIONE DELL ARCHITETTURA, A cura di Mauro Vincenti. Firenze, 2009; br., pp. 88, ill. b/n col., cm 17x24. (Cataloghi). La figura di Tony Fretton rappresenta una delle espressioni più significative della cultura architettonica contemporanea. Il suo lavoro, che si sviluppa mediante la pratica professionale nello studio di Londra, dove è affiancato da Jim McKinney, l'insegnamento presso la TU di Delft, la frequente partecipazione al dibattito culturale mediante scritti che regolarmente appaiono sulle più importanti riviste di architettura, costituisce un contributo originale ed una testimonianza convincente della vitalità dell'architettura britannica contemporanea. Una vitalità che deriva innanzitutto dalla capacità di elaborare criticamente e di sviluppare il contributo formativo di quei Maestri - Fretton stesso cita, fra gli altri, la figura di James Gowan - che nel clima estremamente vivace degli anni Cinquanta, misero in atto in Gran Bretagna un'originale interpretazione del linguaggio architettonico moderno fondendolo con la tradizione progettuale e costruttiva dell'ingegneria civile britannica dell'Ottocento. In quel periodo, immediatamente successivo al decennio della ricostruzione post-bellica, una nuova generazione di architetti - quelli che sarebbero poi diventati i maestri e gli ispiratori di Fretton e dei suoi coetanei - operavano una revisione critica dell'istanza totalizzante ed e unificante dello Stile Internazionale; ciò avveniva, tra l'altro, fondendo l'apporto di Le Corbusier, teso all'esplorazione del potenziale plastico del cemento armato - che conduceva il Maestro svizzero a completare nel 1954 la Cappella di Notre- Dame-du-Haut, a Ronchamp - con quello di Mies van der Rohe, orientato alla radicale semplificazione linguistica attraverso la realizzazione di nitide strutture in acciaio e vetro, come la Crown Hall dell'IIT a Chicago e del Seagram Building a New York, che venivano realizzati nello stesso periodo. L'originale sintesi tra esaltazione della funzione espressiva dei materiali costruttivi e degli elementi tecnici e rigore formale ed onestà tecnologica ha costituito quindi il terreno nel quale ha acquisito riconoscibilità, in quegli anni, una poetica architettonica specificamente britannica che ha naturalmente influenzato le generazioni successive. Ma oltre a ciò, la ricchezza e la vivacità della cultura architettonica contemporanea nel Regno Unito deriva anche dall'attitudine colta e sensibile di una generazione di architetti britannici, coetanei pressappoco di Fretton, come David Chipperfield, e i più giovani John Sergison, Stephen Bates, Adam Caruso, Peter St John, nel costruire un percorso culturale in cui pratica dell'architettura e la riflessione teorica sul progetto sono costantemente aperte e permeabili nei confronti dei diversi linguaggi dell'arte e sono in una condizione di vigile lettura ed interpretazione dei diversi aspetti della società contemporanea e delle sue dinamiche.

gebrauchtes bzw. antiquarisches Buch Abebooks.de
Libro Co. Italia Srl, San Casciano Val di Pesa, FI, Italy [458683] [qualificação: 5 (de 5)]
Versandkosten: EUR 16.01
Details...
(*) Derzeit vergriffen bedeutet, dass dieser Titel momentan auf keiner der angeschlossenen Plattform verfügbar ist.
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura.
Vergriffenes Buch, derzeit bei uns nicht verfügbar.
(*)
Tony Fretton. Linguaggio, Materia e Percezione dell'Architettura. - Taschenbuch

2009, ISBN: 8860553415

ID: 16816034830

[EAN: 9788860553416], [PU: Alinea Editrice], ALINEA EDITRICE FIRENZE TONY FRETTON LINGUAGGIO MATERIA PERCEZIONE DELL ARCHITETTURA, A cura di Mauro Vincenti. Firenze, 2009; br., pp. 88, ill. b/n col., cm 17x24. (Cataloghi). La figura di Tony Fretton rappresenta una delle espressioni più significative della cultura architettonica contemporanea. Il suo lavoro, che si sviluppa mediante la pratica professionale nello studio di Londra, dove è affiancato da Jim McKinney, l'insegnamento presso la TU di Delft, la frequente partecipazione al dibattito culturale mediante scritti che regolarmente appaiono sulle più importanti riviste di architettura, costituisce un contributo originale ed una testimonianza convincente della vitalità dell'architettura britannica contemporanea. Una vitalità che deriva innanzitutto dalla capacità di elaborare criticamente e di sviluppare il contributo formativo di quei Maestri - Fretton stesso cita, fra gli altri, la figura di James Gowan - che nel clima estremamente vivace degli anni Cinquanta, misero in atto in Gran Bretagna un'originale interpretazione del linguaggio architettonico moderno fondendolo con la tradizione progettuale e costruttiva dell'ingegneria civile britannica dell'Ottocento. In quel periodo, immediatamente successivo al decennio della ricostruzione post-bellica, una nuova generazione di architetti - quelli che sarebbero poi diventati i maestri e gli ispiratori di Fretton e dei suoi coetanei - operavano una revisione critica dell'istanza totalizzante ed e unificante dello Stile Internazionale; ciò avveniva, tra l'altro, fondendo l'apporto di Le Corbusier, teso all'esplorazione del potenziale plastico del cemento armato - che conduceva il Maestro svizzero a completare nel 1954 la Cappella di Notre- Dame-du-Haut, a Ronchamp - con quello di Mies van der Rohe, orientato alla radicale semplificazione linguistica attraverso la realizzazione di nitide strutture in acciaio e vetro, come la Crown Hall dell'IIT a Chicago e del Seagram Building a New York, che venivano realizzati nello stesso periodo. L'originale sintesi tra esaltazione della funzione espressiva dei materiali costruttivi e degli elementi tecnici e rigore formale ed onestà tecnologica ha costituito quindi il terreno nel quale ha acquisito riconoscibilità, in quegli anni, una poetica architettonica specificamente britannica che ha naturalmente influenzato le generazioni successive. Ma oltre a ciò, la ricchezza e la vivacità della cultura architettonica contemporanea nel Regno Unito deriva anche dall'attitudine colta e sensibile di una generazione di architetti britannici, coetanei pressappoco di Fretton, come David Chipperfield, e i più giovani John Sergison, Stephen Bates, Adam Caruso, Peter St John, nel costruire un percorso culturale in cui pratica dell'architettura e la riflessione teorica sul progetto sono costantemente aperte e permeabili nei confronti dei diversi linguaggi dell'arte e sono in una condizione di vigile lettura ed interpretazione dei diversi aspetti della società contemporanea e delle sue dinamiche.

gebrauchtes bzw. antiquarisches Buch Abebooks.com
Libro Co. Italia Srl, San Casciano Val di Pesa, FI, Italy [458683] [Rating: 5 (of 5)]
Versandkosten: EUR 30.11
Details...
(*) Derzeit vergriffen bedeutet, dass dieser Titel momentan auf keiner der angeschlossenen Plattform verfügbar ist.

< zum Suchergebnis...
Details zum Buch
Tony Fretton. Linguaggio, materia e percezione dell'architettura
Autor:

M. Vincenti

Titel:

Tony Fretton. Linguaggio, materia e percezione dell'architettura

ISBN-Nummer:

8860553415

Detailangaben zum Buch - Tony Fretton. Linguaggio, materia e percezione dell'architettura


EAN (ISBN-13): 9788860553416
ISBN (ISBN-10): 8860553415
Gebundene Ausgabe
Taschenbuch
Erscheinungsjahr: 2009
Herausgeber: Alinea
88 Seiten
Sprache: ita/Italienisch

Buch in der Datenbank seit 18.03.2009 16:36:59
Buch zuletzt gefunden am 03.12.2016 19:35:12
ISBN/EAN: 8860553415

ISBN - alternative Schreibweisen:
88-6055-341-5, 978-88-6055-341-6

< zum Suchergebnis...
< zum Archiv...
Benachbarte Bücher